Ossa più forti con l’Equiseto

equiseto

L’equiseto è ricca di silicio, il minerale che rinforza le ossa e combatte i dolori articolari

L’equiseto (equisetum arvense) è una pianta molto diffusa in tutto il mondo. E’ chiamata anche “coda cavallina” per la somiglianza delle sue foglie con la coda dei cavalli.

E’ particolarmente indicata per rinforzare le ossa e prevenire l’insorgere di patologie dovulte alla decalcificazione, come l’osteoporosi. E’ infatti conosciuta ed apprezzata per le sue proprietà rimineralizzanti, ricca di calcio, magnesio e silicio organico, quest’ultimo indispensabile per rafforzare il tessuto osseo.

Proprietà dell’Equiseto

Ricchissimo di minerali come potassio, calcio, magnesio, zinco, fosforo e oligoelementi, si distingue in termini di quantità il silicio (sotto forma di silice), elemento indispensabile per la sintesi delle fibre di collagene presenti nella cartilagine. E’ dimostrato che una bassa concentrazione di silicio causa la demineralizzazione dell’osso e contribuisce all’osteoporosi. L’integrazione con l’equiseto rappresenta quindi un valido aiuto per la salute delle nostre ossa.

Consigliato anche per unghie, pelle e capelli, nonché come diuretico

Oltre all’accrescimento osseo favorisce la crescita di unghie e capelli. Per uso esterno (decotti o impacchi) aiuta a risolvere eczemi e disturbi alla pelle in genere.

E’ inoltre un ottimo diuretico: infatti è ideale per il drenaggio dei reni e delle vie urinarie anche in caso di infiammazioni e calcoli renali.

Dove acquistare l’Equiseto?

Puoi acquistare la tintura madre, o l’erba essiccata (per preparare infusi) in erboristeria. Altrimenti su internet, sul sito dell’Aziend Agricola italiana di Mauro Vallesi (www.erbedimauro.it), che vende la pianta essiccata direttamente dal campo a casa tua, senza passaggi intermediari.

equiseto dove si compraTisana di Equiseto
Confezione da 70 g
Prodotto da: Azienda Agricola di Mauro Vallesi

VAI AL PRODOTTO


“Ti è piaciuto l’articolo?

Clicca “Mi piace”, un piccolo favore che ti chiedo per incentivarmi a scrivere. Grazie 🙂