Effetti collaterali dei vaccini, dr. Berrino: Il dramma è che non sappiamo quali sono

effetti collaterali vaccini berrino

Riportiamo di seguito l’intervento del dottor Franco Berrino nel corso della conferenza “Cibarsi di Salute” in merito agli effetti collaterali dei vaccini:

“Andando a fare le vaccinazioni, noi andiamo a lavorare in un organismo che sta lavorando tanto per costruire il suo sistema immunitario.

Allora dobbiamo chiederci se effettivamente, se è una cosa veramente utile vaccinare i bambini cosi presto.

Non ci sono degli studi che hanno dimostrato che è meglio vaccinare un bambino appena nato piuttosto che a 6 mesi, piuttosto che a 1 anno; sarebbe importante fare questi studi.

Il grande problema che c’è stato adesso, la questione della polemica dei vaccini, non se ne può più di questa storia… io sono favorevole ai vaccini, mica contrario!

Il dramma dei vaccini è che noi non sappiamo quali sono gli effetti collaterali, i danni causati dai vaccini.

C’è stato un documento uscito pochi mesi fa dall’AIFA, Agenzia Italiana del Farmaco, che ha un documento sugli effetti collaterali dei vaccini; sono 170 pagine vergognose. Nessuno studio valido. Sono soltanto una raccolta delle denunce che fanno i medici che sospettano che il bambino ha avuto una reazione avversa.

Ma se l’ha avuta subito magari lo sospetta, se l’ha avuta 15 giorni dopo magari non lo sospetta, c’è una grande variabilità nelle regioni italiane di frequenza della reazione avversa, dipende dalla sensibilità del medico, dall’interesse del medico.

No, bisogna fare degli studi seri per sapere. Sappiamo che i vaccini possono avere degli effetti collaterali importanti, sono rari fortunatamente ma ci sono.

Dobbiamo sapere perché in un bambino c’è un effetto collaterale e in un altro no. Dobbiamo sapere le differenze che ci sono in questi due bambini e allora bisogna fare degli studi e quello che manca sono questi studi.

E io dico, dal mio punto di vista personale, proprio, la vergogna di questa attitudine delle nostre autorità sanitarie è che se obblighi di fare qualche cosa devi sapere gli effetti che fa questa cosa.

Devi misurare, devi fare degli studi, devi fare degli studi per sapere che differenza c’è tra i bambini che si ammalano e quelli che non si ammalano.

Per sapere come aiutare, per fare in modo che i bambini non si ammalino con gli effetti collaterali dei vaccini, saranno rari finché vuoi… ci sono.

E allora dobbiamo studiare.”

Guarda il video dell’intervento del dr. Berrino

Clicca “Mi piace”, un piccolo favore che ti chiedo per incentivarmi a scrivere. Grazie 🙂

 

Opere del dottor Franco Berrino:

Vaccini inquinati: scandolosa censura avvenuta a Bruxelles

vaccini scandalo censura

Davvero scandaloso e ridicolo quanto avvenuto al parlamento europeo di Bruxelles relativamente al capitolo vaccini. A denunciarlo è il dottor Stefano Montanari che ai microfoni di Telecolor racconta lo spiacevole avvenimento.

Chi è Stefano Montanari?

Il dott. Stefano Montanari, scienziato e divulgatore di fama internazionale, fa parte di un gruppo di lavoro, il cui coordinatore, la dr.ssa Antonietta Gatti, sua moglie, ha ricevuto l’incarico dalla Comunità Europea di svolgere diversi progetti di ricerca, l’ultimo dei quali è attualmente in corso di realizzazione con il contributo di altre dieci università di sei Paesi diversi.

Tra le tante ricerche effettuate dall’equipe di Stefano Montanari, quella che in assoluto ha suscitato più scalpore nell’opinione pubblica, è la ricerca sui vaccini, che ha evidenziato la presenza anomala di polveri sottili di tipo metallico, assolutamente tossiche per l’organismo.

Ecco quanto che è avvenuto a Bruxelles

Il dott. Stefano Montanari è stato invitato da una parlamentare francese, al parlamento di Bruxelles, per discutere, davanti agli altri parlamentari europei sull’inquinamento anomalo dei vaccini. Insieme a lui sono stati invitati altri ricercatori e medici di fama internazionale, come il Dr. Andrew Wakefiled, famoso per aver messo in risalto i pericoli dei vaccini (ad esempio l’autismo), derivanti dalla presenza di alcune sostanze tossiche.

Tuttavia questa conferenza non si è mai tenuta….. incredibile le motivazioni.

 

Salva